'Luca e la Stefi

A Gianluca (Battistin di cognome, che per gli amici è solo Luca), glielo aveva detto la nonna che sarebbe diventato cuoco. 
La Stefi sembra nata per stare in sala: gentile e riservata, eppure cordiale e determinata, specie se si tratta di consigliare il vino.

Grande passione per la cucina, simpatia contagiosa ed un pizzico di ambizione: questo è Luca. 
Elegante e dolce, dall'umorismo pungente e un caratterino tutto da scoprire, così è la Stefi.

Insieme sono corpo e anima del Fuel.
Abbinati per "caso" ma con fortuna, alla volubilità dell'uno risponde, con equilibrio, la compostezza dell'altra, ...e così fila sempre tutto liscio.

Luca

Dal 1995 al 2000 frequenta la scuola alberghiera. Prima esperienza lavorativa effettiva: "La casa veneta", all'epoca un 3 forchette: occasiona formativa per comprendere le dinamiche di una cucina di livello.

2005: direzione Francia, e come prima collocazione un bar a vin, a Parigi; poi la prima di una serie di fortunate occasioni: comis da Alain Senderens (2 stelle Michelin) per 6 mesi, e poi (per merito e non per fortuna!!!) capopartita antipasti caldi;  6 mesi piu tardi lo chef executive di Alain Senderens, Frederic Robert  lo vuole con sè a "Le Grande Cascade" (1 stella) come capo partita alla carne. Dopo una breve esperienza in Germania nel 2011 il rientro in Italia, e dal 2012 la collaborazione con Fuel diventa stabile.

Nello stile di cucina di Gianluca si leggono le tappe formative della sua carriera; nei suoi piatti si ritrovano i sapori della cucina della nonna, il gusto franco degli alimenti della cultura locale, ma anche l'equilibrio e la complessità della più classica cucina francese, e una certa eleganza, raffinatezza e precisione gustativa del tutto personale e in costante evoluzione.

Stefi

Per un numero infinito di anni è stata il volto sorridente del ristorante "Al Sasso", nel quale è cresciuta come professionista. Dalla sala alla sommellerie il passo è stato facile, e supportato da una forte passione; così la Stefi coltiva i propri interessi, diventa Sommelier Professionista e va oltre.
Del vino vuole conoscere l'essenza, dalla terra al calice: così, vivendo sui Colli Euganei, coltiva un piccolo vigneto, ereditato dal padre.
Nel lavoro, nella vita, e nell'altra sua grande passione, la fotografia, ciò che la caratterizza è l'attenzione per i dettagli, che solo a mentre sgombra, pensieri annullati, diventano manifestazione creativa della bellezza.